ARTICOLO

Roma Centro Ovest Litoranea

Home / Articolo selezionato

REGIONE, CGIL: CONVOCARE TAVOLO SU GESTIONE APPALTI TRASPORTO DISABILI

9/5/2017

 

"Stiamo denunciando dal mese di novembre il mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori del trasporto disabili nel territorio della Asl Roma 3, chiedendo l’intervento della committenza e della Regione Lazio che si sono distinte per l’assoluta indifferenza nei confronti del dramma che gli stessi stanno vivendo". Così, in una nota, Alessandro Capitani, segretario della Cgil di Roma e del Lazio, Maurizio Quadrana, segretario generale della Cgil di Roma centro ovest litoranea, Valentina Italiano, segretaria della Filcams Cgil di Roma centro ovest litoranea e Guido Rossi, segretario generale della Filt Cgil di Roma centro Ovest litoranea.

 

"A garanzia della retribuzione dei lavoratori coinvolti - prosegue la nota - abbiamo chiesto il pagamento diretto da parte della Asl Roma 3 che è intervenuta, in maniera insufficiente e solo dopo le innumerevoli sollecitazioni, con l’erogazione di una sola mensilità, scarsa anche per la copertura dei debiti accumulati dai lavoratori nel corso degli ultimi otto mesi. La situazione è, poi, degenerata definitivamente: dopo la comunicazione di interruzione del servizio da parte della società che lo gestiva, per problemi di natura amministrativa, la Asl ha ritenuto di dover rescindere il contratto e affidare d’urgenza la conduzione dell’appalto a una nuova società, in virtù della necessità di dare continuità al servizio, senza fare alcun riferimento ai lavoratori impiegati e alle loro condizioni lavorative. La società subentrante è stata messa nelle condizioni di poter ricattare i lavoratori, proponendogli l’applicazione di un contratto collettivo nazionale di lavoro, diverso da quello di settore, chiedendogli di rinunciare alla quattordicesima mensilità, per una presunta dichiarata crisi aziendale. L'orario di lavoro, non definito alla sottoscrizione del contratto, sarebbe stato ricavato attraverso l’utilizzo di satellitari installati sui mezzi realizzando, di fatto, un controllo a distanza sull’attività svolta che va ben oltre la legittima tutela dei beni aziendali. I lavoratori hanno perso il posto di lavoro e il servizio di trasporto dei disabili non è, a oggi, garantito nella sua pienezza, con il silenzio assenso dell’azienda sanitaria locale committente e della Regione Lazio, che non ha mai dato riscontro alle numerose comunicazioni inoltrate dalle categorie Cgil.

 

Intravediamo, inoltre, un rischio di monopolio nella gestione di questo servizio sul territorio regionale, accompagnato a una riduzione dei costi che si realizza solamente tagliando i costi del lavoro, con operazioni al limite della legalità. Ancora una volta, nell’indifferenza delle istituzioni, i lavoratori sono gli unici a pagare il prezzo dell’inesistenza di un sistema di regole che garantisca legalità e qualità del lavoro negli appalti. Chiediamo, quindi, la convocazione di un tavolo regionale per un confronto sulla gestione degli appalti pubblici affinché la continuità del servizio e la sua qualità non prescinda dalla qualità del lavoro di chi lo garantisce e perché crediamo che i servizi offerti ai cittadini e pagati con soldi della collettività non possano e non debbano essere strumento di sfruttamento dei lavoratori". 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Potrebbe interessarti anche....

15/8/2020

Please reload

Chi siamo

Sei un...

Servizi

Aree Tematiche

Il nostro territorio di competenza

Camera del Lavoro

Roma centro ovest litoranea

Sede Operativa: Via Ostiense 164/M

Sede Legale: Via Costanzo Casana 207

CF: 97147180588

Telefono: 06/57305002 Fax: 06/57305034

Mail: romacol@lazio.cgil.it

Developed by Valerio Giovannini